TURISMO SCOLASTICO - Museo della Civiltà Contadina - Cascina "Il Cambonino Vecchio"

Versione stampabileVersione stampabile

    

⇒ Scorri la pagina per tutte le info e i dettagli

 
Museo della Civiltà Contadina
 
 
 

Il Museo  è allestito dal 1978 nella cascina il "Cambonino Vecchio".

La stalla antica è la testimonianza più remota della cascina. E' costituita da sei campate sostenute da archi a tutto sesto e da cinque colonnine centrali, il pavimento è in mattoni di cotto e sulle lettiere originali sono state ricostruite le mangiatoie. Annesse vi sono le porcilaie di allevamento, e tre porcili da ingrasso, con sovrapposti tre pollai.

La "bügadéera" (locale adibito a lavanderia) presenta all'interno due fornelli in muratura entro cui erano poste le caldaie metalliche per la bollitura dell'acqua. L'annerimento del soffitto e delle pareti, conservato nell'allestimento, deriva dal fumo dei fornelli.

L'antica stalla dei cavalli con soffitto ad archi e volte sostenuto da una colonna centrale è stata di recente destinata all'allestimento dell'esposizione di materiali della Lattoneria di Piazzi Ernesto - partner privilegiato del Museo Cambonino.
In una delle case dei contadini è stato ricreato l'ambiente domestico, un'altra ospita la sede della "Cucina cremonese".

La casa del fattore si riconosce dal campaniletto posto in cima al tetto. Al primo piano vi sono la sala della Musica, realizzata da Piazzi Sponsor, e la sede del Gruppo dialettale "El Zàac". A piano terra si trova la scuola di cucina per bambini "Cookids - imparare cucinando", realizzata in collaborazione con la Provincia di Cremona; a fianco è il nuovo spazio espositivo "Terra Fiume", realizzato da Comune di Cremona e Famiglia Ghizzoni in sinergia con Rotary del Po, dedicato alla pesca professionale sul Po.

La casa padronale ha la porta centrale che immette nel bocchirale, un ampio corridoio adibito a "sala di rappresentanza" che oggi, con le stanze limitrofe, viene utilizzato per attività didattiche e mostre temporanee.

Il barchessale, sotto il quale sono ordinate diverse tipologie di macchine agricole, presenta la tipica grigliatura a gelosia che consentiva la perfetta areazione della corte, in mezzo alla quale si trovava l'aia, utilizzata per l'essiccazione dei cereali.

La stalla nuova, il cui accesso è consentito attraverso un vano adibito al ricovero dei cavalli, è costituita da sette campate, con volte a padiglione formanti anche il pavimento del fienile soprastante. L'allestimento presenta oggetti relativi alla cura dei cavalli e una sequenza di attrezzi utilizzati per il lavoro nei campi. Sotto il portico antistante sono ordinate diverse tipologie di carri e mezzi di trasporto.

 
 
 
 
Giorni e orari di apertura al pubblico
     
 
dal lunedì al sabato dalle 8.45 alle 13.00
chiusura domenica, 1 gennaio, da metà giugno a fine settembre, 25 e 26 dicembre
 
Norme anti Covid-19
 
Conformi alla normativa in vigore al momento della richiesta. Accesso consentito a gruppi di non più di 15 alunni.
 
Accessibilità
 
Il Museo è accessibile per persone disabili
 
 
 
Proposte per le SCUOLE
 
Visite guidate, percorsi tematici, laboratori.
 
Per le scuole di ogni ordine e grado si propongono itinerari di visita adeguati all'età e al corso di studi degli alunni.
 
 
 
Costi
 
Ingresso gratuito per gruppi di studenti di scuole pubbliche e private accompagnati dai loro insegnanti
 
Il costo dell’attività didattica è di € 1 per ciascun alunno
 
 
 
 
Contatti e prenotazioni
 

Tel. 0372 560025 (dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00)

 
 
 
 
 
Approfondimenti
 
 

Visita la pagina dedicata sul sito "TurismoCremona"

  0 letture - ultimo aggiornamento: 18-09-2020    
1