Pianeta Giovani - Filone Orientamento

Versione stampabileVersione stampabile
Pianeta Giovani: Creatività e Opportunità è un progetto cofinanziato dell' Accordo di programma quadro in materia di politiche giovanili "Nuova generazione di idee.
Le politiche e le linee di intervento per i giovani di Regione Lombardia" ed è stato presentato da una partnership pubblico-privata con capofila il Comune di Cremona. Pianeta Giovani si è sviluppato seguendo due filoni principali: "musica" e "orientamento".

Nell'ambito del filone orientamento il Comune di Cremona - Agenzia Servizi Informagiovani, affiancato dai partner coinvolti nel progetto, ha operato nella realizzazione e promozione di strategie mirate rivolte a diversi pubblici.
 

INIZIATIVE DI ORIENTAMENTO
 
  • AZIONE 6 - Tavolo di orientamento
  • AZIONE 7 - Interventi di orientamento e counselling area Cremona e Crema
  • AZIONE 8 - Prevenzione dispersione scolastica
  • AZIONE 9 - Formazione orientativa e assistenza alla creazione d'impresa
     
  • AZIONE 10 - Kit di orientamento multimediale "Orientamento: scegliendo s'impara. Uno sguardo su Cremona che lavora"
  • AZIONE 11- Punti informativi diffusi
  • AZIONE 12 - Banche dati
  • AZIONE 13 - Portale
  • AZIONE 14 - Innovazione tecnologica e nuovi stili comunicazionali: WIFI e IPTV
  • AZIONE 15 - Governo del progetto
 
 
OBIETTIVI
 
  • Recepire le indicazioni dei destinatari degli interventi e mettere in rete gli interventi sul territorio
  • Favorire la scelta e dare supporto all’utente nell’acquisire la capacità di gestione dei momenti di transizione alla formazione e al lavoro
  • Fornire informazioni, strumenti e metodologie che possano facilitare l'inserimento nel mondo del lavoro come imprenditori o lavoratori autonomi provinciale
  • Affrontare specifici problemi manifestatisi all'interno degli istituti scolastici al fine di analizzarne le cause ed individuarne possibili soluzioni
  • Riduzione del Digital Divide di genere ( le donne e la società digitale)
  • Implementare e mettere a disposizione informazioni chiare e complete sui percorsi formativi proposti sul nostro territorio e sulle figure professionali richieste
  • Raggiungere i luoghi frequentati dai giovani per diffondere il vasto patrimonio informativo e orientativo delle Rete Informagiovani, privilegiando le chiavi comunicazionali più vicine a quelle utilizzate dai target di riferimento
  • Dare la possibilità ai giovani, alle scuole e alle associazioni giovanili di creare spazi “virtuali” nei quali presentare, far conoscere e condividere esperienze ed informazioni
  • Governo del progetto e connessione con altri tavoli e reti esistenti al fine di migliorare, integrare e attualizzare le azioni del filone Orientamento

DESTINATARI
 
Il progetto ha visto la partecipazione diretta dei giovani sia nella fase di progettazione che di realizzazione degli interventi. Tutti i diretti destinatari inoltre sono stati direttamente coinvolti nel processo di valutazione utile alla verifica dell’efficacia e ad un'eventuale riprogettazione delle stesse:
  • Istituti del territorio
  • Insegnanti degli Istituti medi e superiori
  • Referenti dell'orientamento degli Istituti scolastici secondari di primo e di secondo grado del territorio
  • Rappresentanze di studenti e genitori
  • Famiglie con ragazzi a rischio di dispersione
  • Studenti del biennio degli Istituti secondari di II grado
  • Alunni delle classi in uscita degli Istituti secondari di II grado e dei centri di formazione professionale
  • Giovani inseriti in percorsi scolastici di particolare rilevanza territoriale (Scuola di Liuteria, Polo Cosmesi e Scuola Casearia)
  • Studenti universitari (con particolare attenzione per i settori caratteristici, ad es. agro-alimentare e dell’artigianato liutaio))
  • Studenti universitari che nel loro curriculum scolastico hanno competenze utili alla realizzazione del supporto in termini tecnici (comunicazione, grafica, regia e fotografia ed elaborazione tecnica)
  • Giovani disoccupati, inoccupati o in cerca di altra occupazione
  • Giovani aspiranti imprenditori
  • Neo imprenditori/imprenditrici
  • Donne escluse, per mancanza di conoscenze ed opportunità, dall’utilizzo dei servizi on-line
  • Esperti di settore
  • Stakeholder locali (agenzie educative e formative del territorio, associazioni di categoria etc.)

PARTNER DEL PROGETTO
 
  111 letture - ultimo aggiornamento: 12-06-2013    
1