Migralavoro: progetto di orientamento e formazione immigrati

Versione stampabileVersione stampabile
Progetto n. 676, Protocollo Ministeriale n. 0002513 del 20 maggio 2009

Deliberazione di Giunta n. 140 del 15 maggio 2009
Codice CUP D15E09000060009

Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di Paesi terzi

Il Progetto Migralavoro, promosso dal Comune di Cremona in collaborazione con:

è stato finanziato attraverso il Fondo Europeo per l’integrazione di cittadini di Paesi Terzi, gestito dal Ministero dell’Interno

Come nasce
L’ideazione del progetto nasce da un tavolo di progettazione convocato dal Comune di Cremona sul territorio coinvolgendo vari attori (uffici dei vari servizi/settori del Comune e della Provincia di Cremona, sindacati, enti di formazione del territorio, associazioni di categoria) per costruire una rete in grado di aiutare i cittadini stranieri presenti sul territorio della Provincia di Cremona, con particolare riguardo alle donne, nel loro percorso di formazione e di inserimento lavorativo e sociale.

Chi ha coinvolto
Il progetto ha coinvolto circa 500 cittadini di Paesi Terzi regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale da meno di 5 anni, tra cui:

  • studenti
  • disoccupati
  • inoccupati
  • occupati e lavoratori autonomi
  • nuovi ingressi – Ricongiungimenti familiari
 
Contenuto e tempistica

Il progetto ha visto la realizzazione di 4 azioni:

  • AZIONE 1: ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE ORIENTATIVA
  • AZIONE 2: FORMAZIONE DI BASE
  • AZIONE 3: FORMAZIONE TECNICA
  • AZIONE 4: SOSTEGNO ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO

Tutte le azioni previste sono state realizzate a partire dal 21 maggio sino al dicembre 2009.

Cosa è stato fatto
INFORMAZIONE E ORIENTAMENTO
Sono stati realizzati:
Incontri individuali presso le sedi dell’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona, dei Centri per l’Impiego della Provincia di Cremona (di Cremona, Crema, Casalmaggiore e Soresina), del Centro di Solidarietà Il Ponte di Cremona. Tali incontri sono stati effettuati da operatori specializzati in orientamento e da mediatori culturali appositamente incaricati.
Incontri di gruppo presso le sedi delle maggiori Associazioni degli Immigrati della Provincia di Cremona.
Dopo avere stabilito un primo contatto, per individuare il livello di conoscenza di base e definire un piano di intervento personalizzato per la fruizione degli ulteriori servizi, l’operatore ha seguito l’utente in tutte le fasi del percorso di formazione accompagnandolo anche nella ricerca del lavoro, attraverso la compilazione del curriculum e delle lettere di presentazione, e fornendo le informazioni in ambito di ricerca lavoro, rapporto con le agenzie interinali, etc

FORMAZIONE DI BASE E TECNICA
Tutte le persone incontrate sono state informate sulle opportunità di formazione (di base/civica e tecnica) e sostegno lavorativo nell’ambito del progetto. Insieme all’operatore hanno individuato il percorso di formazione e sostegno lavorativo a cui aderire, sulla base delle specifiche esigenze di qualificazione e compatibilmente agli impegni familiari e/o di lavoro.
Sono stati realizzati:
25 corsi tecnici:

  • Italiano base e avanzato
  • Informatica
  • Materie igienico sanitarie
  • Sicurezza sul lavoro
  • Operatori addetti alla movimentazione meccanica dei carichi (Muletto)
  • ADR - Trasporto merci pericolose
  • Assistente familiare
  • Autoimprenditorialità – Work shop
  • 10 giornate di formazione civica durante le quali si sono trattati i seguenti temi:
  • Immigrazione e leggi relative, a cura della Polizia di Stato
  • Educazione stradale, a cura della Polizia Locale del Comune di Cremona
  • Educazione civica, specificatamente La Costituzione Italiana, a cura della Polizia Locale del Comune di Cremona
  • Leggi e informazioni sul diritto alla casa e adempimenti in materia di anagrafe e stato civile, a cura degli Uffici Anagrafe e Ufficio Alloggi del Comune di Cremona

Parte della formazione è stata erogata anche in modalità e-learning, grazie all’utilizzo di un sistema di formazione a distanza che ha visto la contemporanea partecipazione alle lezioni di aule dislocate in diverse città del territorio della Provincia.

PROMOZIONE
Accanto alle azioni di formazione e orientamento, è stata fatta un’azione di diffusione di informazioni sulla normativa vigente in materia di immigrazione e sulle caratteristiche/esigenze del mercato del lavoro locale, nonchè sulla rete dei servizi di sostegno disponibili sul territorio.
A tale scopo l’Agenzia Servizi Informagiovani del Comune di Cremona, ha realizzato una guida informativa, rielaborando le schede della Banca Dati, e traducendole in lingua araba, francese, inglese.
Le informazioni contenute nelle guide, disponibili anche on line, riguardano le seguenti aree:
Area Diritti e doveri (contenente schede informative sulla tutela dei propri diritti)
Area Enti e Uffici (contenente schede informative sui vari uffici, servizi, enti di pubblica utilità della provincia di Cremona)
Area Servizi al lavoro (contenente schede informative sui servizi al lavoro, agenzie, associazioni di categoria, centri per l’impiego, cooperative del territorio della provincia di Cremona)

Il Ministero dell’Interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, individuato quale autorità responsabile per l’Italia, ha sviluppato una strategia per l’utilizzo delle risorse del Fondo, predisponendo un Programma pluriennale, relativo all’intero periodo di riferimento (2007-2013) e una programmazione annuale riferita agli anni 2007, 2008 e 2009 che sono stati approvati dalla Commissione europea

Strumenti
Slides Convegno Roma - 30 giugno 2010
 
Link utili

 

L'annualità su cui il progetto è stato finanziato è il 2007 - Azione 2, che mira a favorire la conoscenza del contesto socio-economico e del mercato del lavoro e promuovere attività di orientamento al lavoro e di formazione professionale per favorire l’inserimento degli immigrati nel contesto lavorativo nazionale.

  264 letture - ultimo aggiornamento: 12-06-2013    
1