Presentazione della pubblicazione "Educare alle competenze orientative"

Versione stampabileVersione stampabile

Educare alle competenze orientative è il titolo della pubblicazione scientifica esito del progetto sperimentale Orientare alle competenze realizzato dal Comune di Cremona - Servizio Informagiovani, con la supervisione scientifica del Centro di Ricerche sull’Orientamento e lo Sviluppo Socio-professionale (CROSS) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano che è stata presentata giovedì 16 dicembre 2021. 

Per vedere la registrazione dell'incontro clicca qui sotto:

 

Orientare alle Competenze ha visto coinvolti diversi attori e professionalità con specifiche competenze e responsabilità. Il progetto è stato ideato dal Comune di Cremona - Servizio Informagiovani, che ha assunto funzione di titolarità e coordinamento di tutte le attività attraverso i suoi responsabili scientifici. L'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, tramite il proprio Centro di Ricerche sull’Orientamento e lo Sviluppo Socio-professionale (CROSS), a seguito della stipula di un Protocollo di Intesa con il Comune di Cremona per la realizzazione di un progetto di ricerca congiunto, si è occupata dell'articolazione dell'impianto teorico di riferimento che ha sostenuto ed avvalorato scelte ed obiettivi individuati dal gruppo di lavoro, supervisionando tutte le azioni. Inoltre, per poter dare rilevanza scientifica al progetto e valutarne l'efficacia, ha elaborato una ricerca definendo ipotesi e metodologie da utilizzare. Le psicologhe dell’Informagiovani del Comune di Cremona si sono occupate della fase di raccolta dei dati della ricerca scientifica in sinergia con l'Università. Hanno inoltre realizzato percorsi di formazione per genitori e docenti e hanno co-progettato le attività svolte dagli insegnanti con i bambini, partecipando alla maggior parte di esse e supervisionando le restanti. È stato fondamentale il lavoro di collaborazione all’interno del gruppo di lavoro composto da professionalità del Comune di Cremona e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore per una corretta attività di monitoraggio e rimodulazione delle azioni intraprese, attraverso incontri periodici di condivisione ed aggiornamento costante.

Il volume Educare alle competenze orientative rappresenta il risultato finale di questa ricerca-azione sul tema ancora poco esplorato, soprattutto in Italia, dell’orientamento nella scuola dell’infanzia. Nel corso dell'incontro verranno illustrati presupposti teorici, attività svolte e dati raccolti al fine di offrire alla comunità educante materiali di studio, spunti di riflessione e un possibile modello a cui ispirarsi: parlare di soft skills, di come riconoscerle ed allenarle a partire dalla scuola dell'infanzia è una sfida per costruire competenze per il futuro.

Il progetto ‘Orientare alle competenze’ – commenta Maura Ruggeri, Assessore all'Istruzione - che ha visto il coinvolgimento della scuola dell’infanzia Martini di Cremona, nasce dal confronto tra professionalità ed esperienze diverse sul tema orientamento. Tale progetto si è sviluppato dalla collaborazione tra il Servizio Informagiovani ed il Settore Politiche Educative del Comune di Cremona e dalle scelte contenute nelle linee di mandato dell’Amministrazione, che ha assunto questo tema come strategico, in coerenza con gli indirizzi europei e nazionali che intendono l’orientamento come un accompagnamento lungo tutto l’arco della vita. Da diversi anni, attraverso il Servizio Informagiovani mettiamo a disposizione delle scuole formazione, professionalità specifiche, consulenze e progetti che coinvolgono studenti, insegnanti e famiglie per promuovere la cultura dell’orientamento permanente, ponendo l’accento sull’importanza delle soft skills e sulla loro didattica. Proporre percorsi precoci di orientamento, già a partire dalla scuola dell’infanzia, tuttavia, ha costituito un obiettivo nuovo e sfidante ed in tale direzione si è mosso il progetto Orientare alle competenze. Fondamentale è stato il coinvolgimento dell’Università Cattolica che ha consentito di conferire al progetto il carattere di una vera e propria sperimentazione. Determinanti sono stati poi l’adesione convinta del gruppo delle insegnanti, che ringrazio per l'impegno e la competenza, il forte coinvolgimento dei genitori e la collaborazione del Servizio Politiche Educative. I riscontri avuti dai bambini e dalle bambine coinvolti sono stati persino al di sopra delle aspettative. Tutto questo costituisce uno stimolo importante per dare continuità e prospettive di sviluppo alla sperimentazione”.

L'Informagiovani del Comune di Cremona – prosegue Maria Carmen Russo, responsabile del Servizio - è diventato negli anni punto di riferimento riconosciuto da ragazzi, famiglie e dalla comunità educante per la capacità di fare rete sul territorio. Negli ultimi anni l'attenzione è stata posta trasversalmente sulla promozione della conoscenza e dello sviluppo delle soft skills quale strumento strategico utile, non solo a favorire l’ingresso nel mondo del lavoro, ma come risorsa individuale da spendere lungo tutto l’arco della vita. L’attività del Servizio Informagiovani con adolescenti e ragazzi ha sempre messo in evidenza la necessità di lavorare sul tema delle competenze come base, strumento, prerequisito indispensabile. Da queste riflessioni ed evoluzioni nasce l'idea di progettare, in collaborazione con l'Università Cattolica di Milano, ‘Orientare alle competenze’, un percorso nella scuola d'infanzia, dedicato ai bambini, alle famiglie e ai docenti, con l'obiettivo di sensibilizzare sull’importanza dell’implementazione delle competenze trasversali, in un’ottica di orientamento soprattutto nelle fasi di transizione scuola-scuola e scuola-lavoro. Nell’attività di progettazione sono stati posti al centro i bambini, ma sono stati coinvolti anche genitori e docenti allo scopo di fornire loro una strumenti utili per riconoscere ed allenare le competenze dei propri figli. Il lavoro svolto con gli insegnanti, in particolare, ha avuto l’obiettivo di consentire loro di utilizzare la sperimentazione come buona prassi, approcciare il tema in maniera diversa, essere contaminatori con i colleghi e più competenti anche nel rapporto con le famiglie”.

Parteciperanno all'incontro Maura Ruggeri - Assessore all'Istruzione e alle Risorse Umane del Comune di Cremona, Maria Carmen Russo - Responsabile del Servizio Informagiovani, Orientamento, Scuola, Università, Lavoro, Federica Frosi - Psicologa dell'Orientamento e Psicoterapeuta, Diego Boerchi - Psicologo e Professore aggregato di Psicologia dell'Orientamento e dello Sviluppo di Carriera presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore e Alessandro Buffoli – Psicologo, Dottore di Ricerca e collaboratore del Centro di Ricerche sull’Orientamento e lo Sviluppo Socio-professionale (CROSS).

Come da indicazione dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, per quanti fossero interessati ad approfondire le tematiche affrontate, la pubblicazione Educare alle competenze orientative si può acquistare online su Amazon ad un prezzo simbolico di 3,64 euro.

 

L’AGENZIA SERVIZI INFORMAGIOVANI è un servizio territoriale attivo dal 1995, gestito dal Comune di Cremona. La mission del servizio è fornire supporti informativi e interventi di orientamento che consentano di compiere scelte consapevoli lungo tutto l'arco della vita. Il Servizio si rivolge a giovani, famiglie, docenti, operatori di settore, realtà del mondo del lavoro, servizi, istituzioni e l'intera comunità educante.

Il C.R.O.S.S. (Centro di Ricerche sull'Orientamento e lo Sviluppo Socio- professionale) è emanazione del Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Svolge attività di ricerca su dimensioni personali e sociali legate allo sviluppo della professionalità, elabora nuovi modelli e strumenti per l'orientamento, eroga formazione ad operatori del settore e consulenza a studenti, ai loro genitori, a disoccupati e lavoratori.

Categoria: 
  0 letture - ultimo aggiornamento: 20-12-2021
1